Benvenuti, oggi è mercoledý 18 ottobre 2017 - ore: 22.47
Facebook

Comune di Foiano della Chiana

SABATO 16 E 23 SETTEMBRE SCENARI FESTIVAL

“SCENARI 2017”

- Unconventional Festival -

dal 29 luglio al 23 settembre

“Scenari 2017”, così come nella logica di ogni evento organizzato dall'Associazione culturale “Piazzalta” che ne è promotrice, vuole essere una rassegna dedicata ad eventi artistici di ogni natura e forma espressiva. La ricerca dell'offerta e la selezione di location sempre suggestive e non convenzionali, rende gli eventi del festival unici e “totali”, all'interno dei quali il pubblico è parte integrante dello spettacolo proposto. Il sottotitolo “Unconventional Festival” vuole intendere come gli eventi organizzati all'interno della rassegna vogliano essere prima di tutto un'esperienza emozionale, dove il contatto diretto con l'artista e la sua opera sono l'elemento principale.
L'edizione 2017 del festival si propone di confermare il successo raccolto nel 2016 e, allo stesso tempo, dare continuità ad un evento che negli anni aspira a divenire un appuntamento fisso nel panorama artistico non solo locale.
Novità di quest'anno sono le collaborazioni con due importanti associazioni culturali, il “FotoClub Furio del Furia” di Foiano della Chiana e il collettivo cinematografico “Doppio Sogno” di Roma.
Assieme alla prima verrà organizzato un concerto in concomitanza della mostra internazionale “FoianoFotografia 2017”, con la seconda una lezione conviviale di cinema. Anche per quest'anno il festival darà spazio ad artisti giovani attraverso l'organizzazione di una mostra fotografica, il cui il fine sarà quello di promuovere la nuova creatività emergente. Sfondo della manifestazione continueranno ad essere alcune tra le più suggestive location non solo della Valdichiana, ma da quest'anno anche della vicina Val d'Orcia. Il periodo della manifestazione interesserà i mesi estivi di agosto e settembre, più uno “spin-off” del festival nel mese di ottobre a Pienza, con l'organizzazione di una mostra fotografica.
I comuni interessati saranno quelli di Foiano della Chiana, Pienza e San Quirico d'Orcia.

A Foiano della Chiana:

- Sabato 16 settembre 2017 - Sala Della Carbonaia a Foiano della Chiana (AR) In contemporanea con la Mostra Internazionale “FoianoFotografia 2017”
#AcousticRock
ore 22,00 – “Miss Stereochemistry” in concerto

“Miss Stereochemistry” Si chiama Karla Hajman, ma tutti la conoscono come Miss Stereochemistry. E’ una musicista, ma anche scienziata e artista di strada. Originaria di Belgrado, ha vissuto in Italia, in Svezia e Spagna.
Cresciuta in Jugoslavia, apprende l’arte della musica dal padre compositore e comincia il progetto Stereochemistry in Italia, dove si sposta nel 1999.
Il nome indica le due grandi passioni di Karla, la musica e la scienza. Dopo il primo demo, “Love Inside”, si trasferisce a Stoccolma per iniziare il dottorato in Audiologia Sperimentale, ma decide di abbandonare il Dottorato per approdare a Barcelona, dove si esibisce come artista di strada. Pubblica il primo CD nel 2010, “Vagabond Cabaret”, a cui segue un piccolo tour in nove paesi.
Nel 2011 autoproduce “The Archive Box”, e nel 2012 “Sweep”, probabilmente il più autobiografico dei suoi cd, mentre nel 2013 è la volta di “Ruins in Bloom”. Da pochi mesi è uscito il suo nuovo lavoro discografico, “Harlequin”, dove Miss Stereochemistry parla di viaggi, di amicizie, di pregiudizi e di come alcuni confini (religiosi, politici, territoriali, razziali etc) possono essere considerati “confini” o “limiti” solo se decidiamo di percepirli come tali.

- Sabato 23 settembre 2017 - Galleria Furio del Furia, Foiano della Chiana (AR) In collaborazione con Associazione culturale “Doppio Sogno” di Roma
#Cinema
Ore 21,30 – “Bud & Terence” Oltre lo schermo, lezione conviviale di cinema a cura di Marco Compiani
Ore 23,00 – Birra, salsicce e fagioli per tutti i presenti

 

Programma generale:
- Sabato 29 luglio 2017 - Bagno Vignoni (SI), in collaborazione con libreria “Librorcia” e Pro-Loco Bagno Vignoni #JazzManouche
Ore 21,00 - “Dario Napoli & Moderne Manouche Project” in concerto

- Venerdì 1 settembre 2017 - Bagno Vignoni (SI) in collaborazione con libreria “Librorcia” e Pro-Loco Bagno Vignoni
#Teatro
Ore 21,00 - “Tanto rumore – ma quanta pazienza” “Mono-dialogo” tratto da Molto Rumore per Nulla di William Shakespeare adattamento e traduzione di Barbara Engelmann

- Lunedì 11 settembre 2017 - “Rooftop concert” - terrazza panoramica a Foiano della Chiana (AR)
#IndieRock
Ore 20,00 - aperitivo di benvenuto
Ore 21,00 - “Persian Pelican” in concerto (evento ad inviti)
Ore 22,30 – cena sotto le stelle

- Sabato 16 settembre 2017 - Sala Della Carbonaia a Foiano della Chiana (AR) In contemporanea con la Mostra Internazionale “FoianoFotografia 2017”
#AcousticRock
ore 22,00 – “Miss Stereochemistry” in concerto

- Sabato 23 settembre 2017 - Galleria Furio del Furia, Foiano della Chiana (AR) In collaborazione con Associazione culturale “Doppio Sogno” di Roma
#Cinema
Ore 21,30 – “Bud & Terence” Oltre lo schermo, lezione conviviale di cinema a cura di Marco Compiani
Ore 23,00 – Birra, salsicce e fagioli per tutti i presenti

- Ottobre 2017 - SpinOff “Scenari unconventional Festival 2017” Pienza, “Conservatorio San Carlo Borromeo”
#Fotografia
“Un oscuro scrutare” In mostra gli scatti dei fotografi Sara Cerboni, Luca Daviddi, Ascanio Ferraro, Maurizio Pichi, Marco Sallese, Matteo Senserini e Lorenzo Cherubini.

Artisti:

“Dario Napoli & Modern Manouche Project” con Dario Napoli (chitarra), Tommaso Papini (chitarra), Nicola Pasquini (contrabbasso)
Con il progetto “Modern Manouche Project” il chitarrista e compositore Dario Napoli si propone di fondere il jazz Manouche tradizionale ispirato a Django Reinhardt con la musica degli anni ’70 ed ’80, andando a creare interessanti atmosfere sonore con elementi swing, manouche, bebop, funk e jazz. Dario Napoli, chitarrista versatile e multi-dimensionale, ha collaborato tra gli altri con DJ Jad (Articolo 31), il contrabbassista Maurizio Bozzi, la cantante Crystal White e il suo Trasimeno Gospel Choir, il leggendario John McEuen della Nitty Gritty Dirt Band, i chitarristi Maurizio Geri e Tolga During, Jacopo Martini, Augusto Creni, il pianista Mario Donatone, il mandolinista jazz di Chicago Don Stiernberg, il pianista Silvano Grandi, il fisarmonicista Giacomo Giacobazzi, etc. Nel 2011 ha aperto la rassegna internazionale Pennabilli Django Fest. Nella primavera del ’12 ha completato una tourne statunitense di 3 settimane con date in locali prestigiosi come Alvas Showroom e Nola’s a Los Angeles, Maple Leaf a New Orleans, Gruene Hall a New Braunfels, Elephant Room a Austin e Uptown Theater in Marble Falls, Texas. Quando non è impegnato nei vari progetti musicali, Dario è docente di chitarra al Laboratorio Musicale VarcoBianco.

“Barbara Enegelman” ha studiato scienze del teatro-film-media e lettere a Colonia e Bangor (North Wales).
Lavora come drammaturga, regista e attrice e scrive sceneggiature e features per la radio-televisione statale tedesca (ARD). Svolge dei workshop e insegna formazione teatrale, aderisce al “NRWLandesprogramm Kultur & Schule (programma regionale di Nordrhein-Westfalen “Cultura e Scuola”).
Insegna come docente incaricata presso la Heinrich-Heine-Universität, Düsseldorf, corso master “Literatur Übersetzen”.
Vive a Hilden (tra Colonia e Düsseldorf) e ad Asciano (SI)

“Persian Pelican” Persian Pelican è un progetto musicale di Andrea Pulcini, marchigiano d'origine, con alle spalle una lunga permanenza a Roma e Barcellona. Grazie ai primi due album “These cats wear skirts to expiate original sin” (2008) e “How to prevent a cold” (2012), interamente autoprodotti, inizia a farsi conoscere dal pubblico per il suo songwriting intimista e malinconico.
Ad aprile 2016 esce il suo terzo Lp intitolato “Sleeping Beauty”, prodotto grazie alla collaborazione di tre etichette italiane quali Bomba Dischi, Malintenti Dischi e Trovarobato. Un disco di alt-folk solare ed intenso, con sonorità più elettriche e piccole scie psichedeliche che vede nel mondo onirico uno strumento utile per trasformare il dolore di qualsiasi forma di separazione. L'album vede la partecipazione di numerosi ospiti tra i quali spicca l'inconfondibile voce del folksinger americano Tom Brosseau.
Negli ultimi anni ha intrapreso un'intensa attività live insieme alla sua band che lo ha portato a far parte del Liverpool Sound City Festival '13 e a dividere il palco con Paolo Benvegnù, Rover, Father Murphy, C+C=Maxigross, The Burning Hell, Dawn Landes, Sylvie Lewis, Iosonouncane, honeybird & the birdies.

“Miss Stereochemistry” Si chiama Karla Hajman, ma tutti la conoscono come Miss Stereochemistry. E’ una musicista, ma anche scienziata e artista di strada. Originaria di Belgrado, ha vissuto in Italia, in Svezia e Spagna.
Cresciuta in Jugoslavia, apprende l’arte della musica dal padre compositore e comincia il progetto Stereochemistry in Italia, dove si sposta nel 1999.
Il nome indica le due grandi passioni di Karla, la musica e la scienza. Dopo il primo demo, “Love Inside”, si trasferisce a Stoccolma per iniziare il dottorato in Audiologia Sperimentale, ma decide di abbandonare il Dottorato per approdare a Barcelona, dove si esibisce come artista di strada. Pubblica il primo CD nel 2010, “Vagabond Cabaret”, a cui segue un piccolo tour in nove paesi.
Nel 2011 autoproduce “The Archive Box”, e nel 2012 “Sweep”, probabilmente il più autobiografico dei suoi cd, mentre nel 2013 è la volta di “Ruins in Bloom”. Da pochi mesi è uscito il suo nuovo lavoro discografico, “Harlequin”, dove Miss Stereochemistry parla di viaggi, di amicizie, di pregiudizi e di come alcuni confini (religiosi, politici, territoriali, razziali etc) possono essere considerati “confini” o “limiti” solo se decidiamo di percepirli come tali.

“Harlequin” è un inno al non soffermarsi alle prime impressioni, a non avere pregiudizi, e al non costruirsi maschere per presentarsi al mondo, ma soprattutto è un inno al non chiudere gli occhi, per non perdersi quello che c’è di bello intorno a noi. Sonorità intriganti in stile Regina Spektor e un grosso legame con le provenienze balcaniche della cantante: un electro-swing influenzato anche dal movimento Berlinese degli anni’80 “Deutsche Neue Welle”.
E’ un lavoro cosmopolita, un lavoro neutrale e in questo momento ne abbiamo un gran bisogno.

Le location:

- Bagno Vignoni, comune di San Quirico d'Orcia (SI)

- Sala Della Carbonaia a Foiano della Chiana (AR)

- Terrazza panoramica a Foiano della Chiana (AR)

- Galleria “Furio del Furia” a Foiano della Chiana (AR)

- Conservatorio San Carlo Borromeo a Pienza (SI)

Associazione Culturale Piazzalta:

Piazzalta è un'associazione culturale il cui scopo principale è quello di promuovere la cultura in tutte le sue forme, attraverso l'organizzazione di eventi legati principalmente alla musica, al teatro, al cinema, mostre ed incontri letterari. La nostra finalità è proporre la cultura in maniera originale e non convenzionale. Tra i principali eventi passati ricordiamo alcuni “House-concert” di artisti emergenti italiani, la conduzione di un programma radiofonico presso l'emittente RadioEffe di Foiano della Chiana, una WebTv attiva principalmente nel racconto e nella promozione di eventi locali, la prima edizione di “Scenari Festival 2016” e la coproduzione del documentario “Cartapesta – il paese che inventò il Carnevale”.

Direzione artistica a cura di Simone Grazzi

Contatti:

grazzi.simone@libero.it

cell.: 349 5265143


Area riservata
  

  

Accedi alla webmail
INDIRIZZO:
Piazza Cavour n. 1 52045 Foiano della Chiana Arezzo - Italy

PEC