Benvenuti, oggi è domenica 23 aprile 2017 - ore: 18.10
Facebook

Comune di Foiano della Chiana

GIOVEDI' 6 MAGGIO SU TOSCANA TV ESPLORANDO LA CASSIA VETUS
logo

Domenica 2 alle ore 14,30 e Giovedì 6 maggio alle 21,15 una puntata di "Esplorando" sulla Cassia Vetus in Val di Chiana, per la cui realizzazione (per la zona di Chiusi) ha collaborato il Centro Studi Magister Gratianus con sede nell'antica Clusium.

 

Puntata speciale dedicata alla Via Cassia Vetus in Val di Chiana.
Nella solare mattina del 6 aprile, la troupe televisiva di Giuliano e Giulietta Sodi di Teletruria si è recata nella nostra valle tra Acquaviva e Chiusi lungo l’antica Via Cassia Vetus, unica strada Consolare che attraversava l’Etruria tra Roma, Bolsena, Orvieto, Chiusi, Acquaviva, Cortona, Arezzo, Firenze e Luni in quanto, la Flaminia ed in particolare l’Aurelia, da Roma, seguivano la costa dei mari Adriatico e Tirreno. Con i suoi 25 anni recentemente compiuti in Tv, Alex Revelli Sorini, noto presentatore della Prova del Cuoco di Raiuno e di Esplorando di Teletruria, ha condotto con maestrìa la speciale puntata dedicata ai beni culturali Etruschi e Romani sull’antica Via Consolare “tuffandosi” tra la cisterna romana della “Statio Ad Novas” di Acquaviva ed i cunicoli Chiusini alla scoperta del tesoro del mitico Lucumone Re Porsenna e dell’altare del IV secolo d.C. del primo Vescovo Chiusino Lucio Petronio Destro che si trova all’interno della Catacomba di Santa Mustiola.
Tutto è nato dallo studio territoriale dei ricercatori del Centro Culturale “Gens Valia” sulla Via Cassia Vetus (oggi sepolta sotto le alluvioni del Clanis nel tratto tra Fabro Scalo e Arezzo da quando nel 1055 fu eretto lo sbarramento del Muro Grosso presso Carnaiola e per questo fu deviata da Bolsena per la Valdorcia) direttamente contattati dal noto conduttore che ha visto la partecipazione del suo Presidente Franco Boschi, il Vice Davide Farina nelle vesti romane del Console Cassio Longino che nel 154 a.C. volle realizzare la Via Cassia, dai soci-ricercatori Federico Scaletti, Massimo Neri, Giorgio ed Eleonora Farina, Patrizia Fanicchi, Maurizio Rossi, dai Soci del Centro Studi “Magister Gratianus” Marco Fè e Francesco Reali, dal Presidente Onorario dell’Opera Laicale della Cattedrale Onedo Meacci e dalla guida archeologica Luca Nasorri. Il documentario dedicato non solo ai tesori culturali ma anche al paesaggio, alle tradizioni gastronomiche, ai personaggi e alle curiosità collegate alla storia e alla cultura del Nostro Territorio, ci mostrerà siti archeologici pressoché nascosti quali quello dell’ipogeo di Gaiella, la catacomba di Santa Mustiola, i cunicoli di Porsenna e la cisterna etruscoromana sotto la Cattedrale di Chiusi scavati dal Gruppo Archeologico della Città di Chiusi,
il Museo epigrafico Comunale, la ricostruzione del mausoleo di Porsenna, il mosaico a colori della Domus di Montevenere con la scena di caccia al cinghiale presente all’interno del Museo Archeologico Nazionale e le strutture del complesso termale e della stazione di posta Romana “Ad Novas” di Acquaviva scavate dal Gruppo Archeologico Acquavivano “Metina”.
L’importante documentario, da non perdere, verrà trasmesso su Teletruria VENERDI’ 16 APRILE alle ore 22,30; SABATO 17 alle ore 14,30 e DOMENICA 18 alle ore 12,30 mentre sulla rete Toscana TV sarà trasmesso la settimana successiva DOMENICA 2 MAGGIO alle ore 13,15 e GIOVEDI’ 6 MAGGIO ore 21,15.

Info: www.gensvalia.it


Area riservata
  

  

Accedi alla webmail
INDIRIZZO:
Piazza Cavour n. 1 52045 Foiano della Chiana Arezzo - Italy

PEC