Benvenuti, oggi è martedì 24 ottobre 2017 - ore: 14.00
Facebook

Comune di Foiano della Chiana

DOMENICA 20 MARZO GRAN FINALE CORSO CARNEVALESCO E TESTAMENTO
logo Associazione carnevale

 

Di seguito il Comunicato stampa dell'Associazione Carnevale

 

 

Dal  20 febbraio al 13 marzo nel borgo in provincia di Arezzo la 472esima edizione del Carnevale

Un mondo selvaggio che si ribella: l’allegoria al Carnevale di Foiano 

Presentati i temi ora tanta curiosità per vedere i giganti di cartapesta. Un Carnevale rinnovato in tutto, dall’immagine alle attività collaterali in programma. Si parte domenica 20 febbraio con musica, mostre e l’arrivo dei primi “writers” che dipingeranno tavole di cartapesta lungo le vie del paese

        

Indignazione dell’oggi e pericolo di rassegnazione; la scienza che supera l’etica e la morale; la ragione che combatte con l’ira e l’istinto; la celebrazione del duro lavoro volontario dei cantieristi. Sono questi i temi presentati dai quattro cantieri del Carnevale di Foiano della Chiana, il piccolo borgo toscano in provincia di Arezzo, dove da domenica 20 febbraio, per quattro domeniche fino al 13 marzo, andrà in scena il carnevale più antico d’Italia giunto con il 2011 alla sua 472esima edizione. Temi molto attuali, spinti dalla sensibilità dei cantieristi che nel creare queste vere e proprie opere d’arte vogliono anche lanciare un messaggio da condividere, pur nell’ilarità della manifestazione, con gli spettatori.

 

La ricerca dei temi presentati dai quattro cantieri in gara, si manifesterà agli appassionati domenica 20 febbraio con l’apertura delle sfilate mascherate che daranno vita a uno spettacolo di cartapesta. Azzurri, Bombolo, Nottambuli e Rustici: questi i nomi delle quattro fazioni che da secoli ormai si sfidano ogni anno a colpi di coriandoli e cartapesta realizzando imponenti opere artistiche apprezzate in tutto il mondo.  «Quest’anno il Carnevale si presenterà con un volto diverso – afferma il presidente dell’Associazione del Carnevale, Paolo Cateni – perché oltre allo spettacolo dei carri allegorici, vera essenza della manifestazione, il pubblico che aspettiamo troverà molte iniziative collaterali per divertirsi in prima persona in quella che, non dimentichiamolo, è e deve essere una festa per tutti».

 

“Via dalla giungla”. questo il titolo del carro che il cantiere Azzurri presenterà per questa nuova edizione volendo fare una riflessione sul rapporto che intercorre tra scienza e ragione e le conseguenze che ci sono state fino ad oggi da questo binomio. Il cantiere di Bombolo con il carro “Cavalca la tigre” mette in scena la lotta tra le passioni umane di varia natura: dalla ragione all’ira e all’invidia, sentimenti che guidano l’uomo ai comportamenti e solo con l’equilibrio tra questi è possibile cavalcare la tigre, simbolo orientale delle passioni umane. “Anniversario” è l’opera dei Nottambuli che celebra un importante traguardo, ovvero il cinquantesimo anno di attività di questo cantiere. Per rappresentare la vita di lavoro una figura mitologica, la Dea Bendata, che dispensa di vittorie e sconfitte e una serie di allegorie che rimandano alla vita in cantiere. I Rustici riflettono con “Spiriti resistenti ” sull’attuale stato di indignazione che l’uomo soffre nei confronti della attualità, impauriti dal senso di rassegnazione che potrebbe sopraggiungere come conseguenza.

 

Tutto pronto ormai quindi per il taglio del nastro, che avverrà domenica mattina con Re Giocondo che darà il via simbolicamente alle celebrazioni del carnevale. Da domenica partiranno anche alcune delle iniziative collaterali in programma per le quattro domeniche. Tra le principali novità un programma per i più piccoli: il Carnevale dei Bambini vedrà un percorso con animazioni di clown mentre per i genitori lungo tutto il tragitto sarà presente un mercatino dell’artigianato per finire con un lunapark. Inoltre concerti rock, e non solo,  per le band emergenti nello Spazio Giovani. La mostra “Spiriti negli alberi” dell’artista Paolo Chiari e l’esposizione delle foto realizzate nella passata edizione del concorso fotografico che si riproporrà nella decima edizione nelle domeniche di carnevale. Una mostra dedicata ai disegni dello storico fumetto Tex dal titolo “Il mio Tex, la leggenda del West nei disegni di Fabio Civitelli farà da sfondo alle 4 domeniche di sfilata. Domenica comincerà anche il lavoro dell’Associazione “Writers d’Italia”: artisti di strada provenienti da tutta Italia che si cimenteranno nel colorare pannelli di cartapesta lungo le vie del borgo.

 

Per informazioni sulla manifestazione www.carnevalefoiano.it

 

 

 

 


Area riservata
  

  

Accedi alla webmail
INDIRIZZO:
Piazza Cavour n. 1 52045 Foiano della Chiana Arezzo - Italy

PEC