Benvenuti, oggi è giovedì 27 aprile 2017 - ore: 03.47
Facebook

Comune di Foiano della Chiana

RACCOLTA DIFFERENZIATA DEGLI OLI ALIMENTARI ESAUSTI A FOIANO DELLA CHIANA
contenitore oli

RACCOLTA DIFFERENZIATA DEGLI OLI ALIMENTARI ESAUSTI A FOIANO DELLA CHIANA

 

 

Gli oli esausti vanno raccolti in contenitori separati, come ad esempio quelli messi a disposizione dalla Sezione Soci della Coop Centro Italia Valdichiana aretina, ma, in alternativa, anche semplici bottiglie di plastica, e conferiti presso l’isola ecologica comunale in località Vallone.

Come servizio di prossimità gli oli usati si possono conferire anche presso il negozio di alimentari “Andrea & Stella” di Pozzo della Chiana. A breve verranno attivati accordi anche per conferimenti di prossimità nel capoluogo.

I dati relativi al primo semestre del 2011 indicano un trend in netta crescita: nel 2010 sono stati raccolti 150 litri di olio usato, mentre a giugno 2011 già 250 litri.

Ricordiamocelo: un litro di olio esausto gettato nel lavandino che arriva in mare produce una pellicola superficiale di circa un chilometro quadrato che impedisce l’ossigenazione di flora e fauna, provocandone la morte.

 

Raccolta differenziata degli oli alimentari esausti!

Sull’insalata è ottimo, nei fiumi è un disastro. Facciamo la raccolta differenziata dell’olio usato e l’ambiente ci ringrazierà!

In Italia vengono immessi al consumo circa 1.400.000.000 kg. di olio vegetale all'anno, di cui si stima un 20% di residuo non utilizzato.

Oltre 280 milioni kg. di olio vegetale usato, circa 5 kg a persona, sono restituiti ogni anno all'ambiente sotto forma di residuo ricco di sostanze inquinanti.

L’olio vegetale, portato alle alte temperature necessarie alla frittura, modifica la sua struttura, diventa una sostanza che ha praticamente perso tutto della sua originale purezza e genuinità, trasformandosi in un grave pericolo se scaricato in fognatura o versato in un corpo idrico.

Anche il residuo degli oli di conservazione dei vasetti e scatolette di tonno, verdure e altri alimenti è altamente inquinante, perché anch’esso compromette il terreno e le falde acquifere, formando una pellicola che impedisce lo scambio di ossigeno fra aria e acqua.

L’olio esausto ha un fortissimo impatto ambientale e costituisce un vero danno per:

v  il sottosuolo, rendendo inutilizzabili pozzi di acqua potabile anche molto lontani;

v  la flora, impedendo alle radici delle piante l'assunzione delle sostanze nutritive;

v  qualsiasi specchio d'acqua, impedendo l'ossigenazione e compromettendo l'esistenza della flora e della fauna;

v  i depuratori, influenzandone il corretto funzionamento.

Solo il suo corretto e controllato smaltimento può garantire la salvaguardia dell'ambiente. Inoltre, la raccolta differenziata e il conseguente smaltimento permette di riciclare questi rifiuti che, dopo essere stati filtrati in alcuni processi industriali, possono diventare bio-combustibili, inchiostri da stampa, argilla espansa, mastici e collanti pronti per il riutilizzo.

Per questo la Sezione Soci Coop Centro Italia Valdichiana Aretina, con il patrocinio del Comune di Foiano della Chiana, ha organizzato questo progetto, e adesso che anche tu sei informato:

Come fare la raccolta dell’olio alimentare usato?

 

Raccogliere l’olio alimentare usato è veramente semplice! Basta versarlo nell’apposita tanichetta quando è freddo e chiuderla accuratamente; una volta riempita la tanichetta portarla nelle isole ecologiche nel proprio Comune di residenza.

 

Le isole ecologiche si trovano:

§  Foiano della Chiana:

     Loc. Il Vallone

Aperta mercoledì e sabato dalle 9.30 alle 12.30 e il venerdì dalle 14.30 alle 17.30

 

§

 

 

 

Castiglion Fiorentino
Zona Artigianale, Via  Arno

Aperta lunedì,mercoledì giovedì e sabato dalle 9.00 alle 12.00. Mercoledì anche dalle 14.00 alle 17.00, venerdì 14.00- 17.00.

 

 

§  Monte San Savino:

                  Via Procacci,87

Aperta dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13,30 – martedì e giovedì anche dalle 14,30 alle 17,30. Sabato 7.30-13.30

 

I dati della raccolta differenziata dell’olio alimentare usato relativi al 2011 indicano un trend in netta crescita: ben 400 litri contro i 150 del 2010.

L’olio di frittura non va buttato nel wc o nel lavandino perché c’è rischio di inquinare le falde e le acque superficiali con gravi danni per l’ambiente: un litro di olio esausto gettato nel lavandino o nel wc che arriva in mare produce una pellicola superficiale di circa un chilometro quadrato che impedisce l’ossigenazione di flora e fauna, provocandone la morte.

I cittadini di Foiano si sono dimostrati molto sensibili e hanno conferito il loro olio di frittura all’isola ecologica comunale o ai servizi di prossimità presso i negozi di alimentari “Rocchi” di via di Sinalunga e “Andrea & Stella” di Pozzo della Chiana.

 

File Allegati

stampa l'opuscolo


Area riservata
  

  

Accedi alla webmail
INDIRIZZO:
Piazza Cavour n. 1 52045 Foiano della Chiana Arezzo - Italy

PEC