Benvenuti, oggi è giovedì 19 ottobre 2017 - ore: 17.11
Facebook

Comune di Foiano della Chiana

SABATO 17 MAGGIO ALLE 17 PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI LOREDANA LIPPERINI

Sabato 17 maggio alle ore 17 presso la galleria "Furio Del Furia" di Foiano Della Chiana (Via Solferino 9), la scrittrice Elena Gianini Belotti e l'assessore alla pubblica istruzione del Comune di Foiano Della Chiana Maria Acquaviva presentano il libro di Loredana Lipperini "Ancora dalla parte delle bambine". Il testo intende riprendere e attualizzare il tema affrontato negli anni settanta da Elena Gianini Belotti nel suo libro "Dalla parte delle bambine" che raccontava il percorso educativo sociale e culturale femminile.

LOREDANA LIPPERINI è giornalista, scrittrice, conduttrice televisiva e autrice per la radio e per la televisione italiana. Ha diretto l'agenzia di stampa Notizie radicali; è stata conduttrice per Radio Rai e soprattutto per Radio Tre. Per la televisione ha condotto Confini su Rai Tre ed una rubrica fissa su L'altra edicola di Rai Due. Come autrice ha firmato la sigla finale della prima edizione di Pinocchio di Gad Lerner su Rai Uno. E' stata consulente di Milleunteatro (Rai Uno) ed ha scritto le due serie del programma di scienza per ragazzi Hit Science.

Come giornalista ha collaborato, negli anni, a riviste e quotidiani come Sipario, Pianotime, Il Giornale della Musica, L'Unità, Il Secolo XIX, l'Espresso. Dal 1990 scrive sulle pagine culturali deLa Repubblica e de Il venerdì.

Tra le sue pubblicazioni: Guida all'ascolto di Bach (1984), Don Giovanni (1987) , Mozart in rock( 1990), Generazione Pokèmon (2000), La notte dei blogger (2004), Le prime lacrime di Don Pedro (2007)

Ancora dalla parte delle bambine, pubblicato nel 2007, riprende idealmente il testimone da Dalla parte delle bambine di Elena Gianini Belotti

Il libro:

Le eroine dei fumetti le invitano a essere belle. Le loro riviste propongono test sentimentali e consigli su come truccarsi. Nei loro libri scolastici, le mamme continuano ad accudire la casa per padri e fratelli. La pubblicità le dipinge come piccole cuoche. Le loro bambole sono sexy e rispecchiano (o inducono) i loro sogni. Questo è il mondo delle nuove bambine. Negli anni settanta, Elena Gianini Belotti raccontò come l'educazione sociale e culturale all'inferiorità femminile si compisse nel giro di pochi anni, dalla nascita all'ingresso nella vita scolastica. Le cose non sono cambiate, anche se le apparenze sembrano andare nella direzione contraria. Ad esempio, libri, film e cartoni propongono, certo, più personaggi femminili di un tempo: ma confinandoli nell'antico stereotipo della fata e della strega. Sembra legittimo chiedersi cosa sia accaduto negli ultimi trent'anni, e come mai coloro che volevano tutto (il sapere, la maternità, l'uguaglianza, la gratificazione) si siano accontentate delle briciole apparentemente più appetitose. E bisogna cominciare con l'interrogarsi sulle bambine: perché è ancora una volta negli anni dell'infanzia che le donne vengono indotte a consegnarsi a una docilità oggi travestita da rampantismo, a una certezza di subordine che persiste, e trova forme nuove persino in territori dove l'identità è fluida come il web.


Area riservata
  

  

Accedi alla webmail
INDIRIZZO:
Piazza Cavour n. 1 52045 Foiano della Chiana Arezzo - Italy

PEC