Benvenuti, oggi è lunedì 27 marzo 2017 - ore: 02.57
Facebook

Comune di Foiano della Chiana

MANGIARE FUNGHI IN SICUREZZA!!!

MANGIARE I FUNGHI IN SICUREZZA!!!

 Apertura sportelli micologici  e vademecum per i raccoglitori

 

Quest’anno, per le particolari condizioni climatiche, la nascita dei funghi è anticipata rispetto agli anni precedenti e nel nostro territorio già  diverse persone  sono state ricoverate in  Ospedale dopo aver consumato funghi tossici. Al fine della prevenzione  delle intossicazioni da funghi tossici e velenosi,  l’Ispettorato Micologico del Dipartimento della Prevenzione  della AUSL 8 raccomanda a tutti i cittadini di sottoporre gratuitamente al controllo,  tutti i funghi raccolti o regalati  ai fini di accertare la loro commestibilità prima del consumo.

Solo il Micologo, tramite  l’ osservazione e le conoscenze morfo-botaniche delle specie  dei funghi,  può determinare  la loro commestibilità o tossicità e sono pertanto  assolutamente da evitare  i mezzi empirici di riconoscimento dei funghi tossici quali la prova dell’aglio, dell’argento, il consumo da parte delle  lumache o del “sentito dire”.

 

Il Dipartimento della Prevenzione rende noto che, come tutti gli anni, dal 1° settembre,  i Micologi dell’Ispettorato, presenti in tutte le zone della A.USL 8, garantiranno il servizio di consulenza micologica GRATUITA  ai cittadini con le seguenti modalità:

 

 

ZONA

INDIRIZZO

PERIODO

GIORNI

ORARIO

AREZZO

Presso Ospedale  di Arezzo, via P. Nenni, 20 

Dal 1 settembre al 30 novembre 2014

LUNEDI

MERCOLEDI

VENERDI

 

11,30 – 13,30

VALDARNO

Presso Ospedale di Montevarchi, (AR), p.zza del Volontariato 

Dal 1 settembre al 30 novembre 2014

LUNEDI

MERCOLEDI

VENERDI

 

12,30 – 13,30

VALDICHIANA

Presso Distretto Socio Sanitario, via Capitini, n. 6     - Camucia (AR)

Dal 1 settembre al 30 novembre 2014

LUNEDI

GIOVEDI

VENERDI

 

12,30 – 13,30

VALTIBERINA

Presso Distretto Socio Sanitario, via Santi di Tito n. 24, San Sepolcro (AR)

Dal 1 settembre al 30 novembre 2014

LUNEDI

MERCOLEDI

VENERDI

 

12,30 – 13,30

CASENTINO

Presso Distretto Socio Sanitario, via C. Battisti n. 13 , Poppi (AR)

Dal 1 settembre al 30 novembre 2014

MARTEDI

GIOVEDI

12,30 – 13,30

14,30 – 15,30

 

 

MODALITÀ DI ACCESSO ALL’ISPETTORATO MICOLOGICO E INDICAZIONI  SULLA RACCOLTA E SUL CONSUMO DEI FUNGHI

 

Modalità di accesso all’ Ispettorato Micologico

L'accesso all’Ispettorato Micologico è gratuito ed è liberamente consentito ai raccoglitori per la determinazione delle specie fungine raccolte nei giorni e negli orari stabiliti. Al di fuori degli stessi è comunque possibile usufruire del servizio di consulenza micologica, previo appuntamento telefonico    e compatibilmente con le esigenze di servizio.

I funghi devono essere presentati al controllo in contenitori rigidi e forati (cestini ) e dovranno essere:

  • freschi,
  • interi (non recisi o tagliati, non spezzettati, non lavati, non raschiati o comunque privi di parti essenziali al loro riconoscimento),
  • puliti da terriccio, foglie e/o altri corpi estranei,
  • in buono stato di conservazione (non invasi da parassiti , non ammuffiti,  non  eccessivamente maturi).
  •  I funghi che al controllo del micologo non rispetteranno le condizioni sopra indicate e quelli che risulteranno appartenere a specie non commestibili o tossiche  verranno distrutti.
  • All'esame di commestibilità deve essere sottoposto l'intero quantitativo raccolto.
  • I funghi non visionati dal micologo possono appartenere a specie velenose o mortali !!!

La raccolta

  • Nella  raccolta dei funghi è  vietato l'utilizzo di rastrelli o altre attrezzature che possono danneggiare il micelio fungino o l'apparato radicale delle piante
  • è buona regola  raccogliere solo funghi  giovani, ben sviluppati e appartenenti a specie conosciute. E' vietata la distruzione volontaria dei funghi di qualsiasi specie,
  • i funghi vanno raccolti interi evitando di danneggiare il micelio (alcuni caratteri del fungo sono  indispensabili per una corretta determinazione della specie),
  • i funghi raccolti devono essere  posti in cestini di vimini o contenitori similari  sia per mantenere intatte le loro caratteristiche e sia per permettere alle spore di disperdersi nell'ambiente .  E' vietato  l'uso di contenitori in plastica,
  • devono essere raccolti  in zone non  sospette di esposizione a fonti di inquinamento chimico o microbiologico,
  • i funghi non vanno raccolti nelle  vicinanze di discariche o cumuli di rifiuti vari,  nei  terreni con colture intensive concimati e trattati con prodotti fitosanitari, nei parchi e giardini cittadini, lungo strade ad intenso traffico veicolare o in prossimità di  stabilimenti industriali e  cimiteri.

 Il consumo dei funghi

 

  • I funghi sono da considerare “alimenti molto deperibili” e come tali devono essere conservati in contenitori aerati ed  in luogo fresco o a temperatura refrigerata,
  • il consumo o le operazioni per la conservazione devono avvenire nel più breve tempo possibile,
  • possono essere consumati solo funghi  freschi, non eccessivamente maturi, non invasi da vermi e non attaccati da muffe,
  • non devono essere consumati  i funghi crudi o non adeguatamente cotti (una adeguata cottura prevede un tempo superiore ai 15 minuti). La maggior parte dei funghi commestibili, se consumati crudi o poco cotti,  provocano disturbi o intossicazioni.
  • il consumo deve essere limitato ed è opportuno evitare ripetuti e ravvicinati pasti a base di funghi

                ll  consumo dei funghi deve essere evitato:

  • dai bambini,
  • dalle  donne in gravidanza o in allattamento;
  • dalle  persone con intolleranza a particolari alimenti, farmaci o con problemi, anche lievi, dell'apparato gastrico e renale.

 

In caso di disturbi dopo aver consumato i funghi, rivolgersi al Pronto Soccorso più vicino e portare con sé tutti gli avanzi dei funghi disponibili , compresi gli scarti di pulizia.

 

 Il valore nutrizionale dei funghi

I funghi  commestibili per il loro aroma intenso e deciso sono particolarmente adatti a processi culinari non elaborati e si integrano bene anche  nelle ricette che prevedono fritture o preparazione di salse, in modo da esaltarne ulteriormente il sapore.

Per quanto riguarda i valori nutrizionali, sono particolarmente ricchi di fibre vegetali  e  modesti sono gli apporti di proteine e zuccheri. La variante fresca fornisce un apporto calorico davvero irrisorio, al pari di vegetali comuni come la lattuga. Si parla di circa 20 calorie per 100 grammi di prodotto, sebbene nel caso dei funghi rientri in gioco un fattore da non sottovalutare: la loro digeribilità, è infatti spesso compromessa e non si prestano bene ad un regime alimentare che cerca di non stressare i processi intestinali.

Composti per oltre il 90% di sola acqua, sono ricchi di sali minerali come ferro, rame e fosforo,  che solitamente non si perdono neanche dopo trattamenti che modificano l'alimento alla base come l'essiccazione.

 

 

 

 

 


Area riservata
  

  

Accedi alla webmail
INDIRIZZO:
Piazza Cavour n. 1 52045 Foiano della Chiana Arezzo - Italy

PEC