Benvenuti, oggi è lunedì 29 maggio 2017 - ore: 04.24
Facebook

Comune di Foiano della Chiana

CON FABRIZIO MORETTI LA CONCLUSIONE DELLA MOSTRA GIUSEPPE URSI, MAESTRO D'ARTE

Domenica 9 dicembre presso la sala espositiva di Via Solferino a Foiano Della Chiana la conclusione della grande mostra retrospettiva dedicata a Giuseppe Ursi ¨¨ affidata ad un personaggio d¡¯eccezione FABRIZIO MORETTI. Uno dei pi¨´ giovani e affermati talenti italiani nel campo del mercato antiquario di altissimo livello, nato a Prato ma dalle origini chianine ha accettato infatti l¡¯invito promosso dall¡¯Amministrazione comunale di condurre un incontro secondo lo stile delle domeniche del Caff¨¨ della Versiliana, accompagnato dal padre Alfredo, noto antiquario in pensione di origini foianesi. Saranno presenti il sindaco Franco Parigi, l'assessore alla cultura e turismo Marcello Fatucchi, gli artisti che hanno esposto le proprie opere all'interno della mostra dedicaa al maestro Ursi.

 

Fabrizio Moretti, nasce a Prato il 6 dicembre 1976, figlio di Alfredo, noto e stimato antiquario italiano. Laureato in lettere indirizzo storico presso la Facolt¨¤ di Lettere e Filosofia dell¡¯Universit¨¤ di Firenze con tesi sul Cinquecento mediceo, fonda, a soli 22 anni, la Galleria Moretti di Firenze. Situata nel cuore di Firenze, la Galleria Moretti ¨¨ stata aperta al pubblico dei grandi collezionisti pubblici e privati il 26 settembre 1999 con l'inaugurazione della mostra Da Bernardo Daddi a Giorgio Vasari e da subito si ¨¨ contraddistinta per la sua specializzazione nei dipinti di alta epoca italiani, e soprattutto toscani.

Nel 2001 la mostra Pittori attivi in Toscana dal Trecento al Settecento ha segnato l'ampliamento della specializzazione anche alla pittura italiana fino al XVII secolo.

Il costante impegno di documentazione e di studio ha permesso nel settembre del 2003 di presentare il nuovo catalogo: Da Ambrogio Lorenzetti a Sandro Botticelli.

Il 27 settembre 2004 il Ministro della Cultura e delle Comunicazioni francese, Renaud Donnedieu Vabres, lo ha insignito del titolo di Chevalier de l¡¯Ordre des Art et des Lettres, dovendo modificare la legge poich¨¦ a quell¡¯epoca Fabrizio Moretti aveva solo 27 anni (non era mai accaduto che fosse data tale onorificenza ad una persona sotto i trenta anni).

Dal Gennaio 2005 apre al 43-44 di New Bond Street a Londra una nuova sede della galleria ¡°Moretti Fine Art Ltd¡± per offrire un punto di riferimento a quei collezionisti di dipinti antichi dal XIV al XVIII secolo che cercano un approccio riservato e discreto.

Nell¡¯Ottobre 2005 viene inaugurata la mostra Da Allegretto Nuzi a Pietro Perugino nella quale sono esposti capolavori di maestri come Filippo Lippi, Masolino e soprattutto la tavola raffigurante Santa Caterina d¡¯Alessandria di Pietro Vannucci detto il Pietro Perugino.

Nel giugno 2007 organizza a New York, in collaborazione con la storica galleria Richard L. Feighen & Co., la mostra Sublime Convergence. Gothic to the abstract dove, per esempio, un¡¯opera come il Sant¡¯Antonio Abate di Taddeo Gaddi, facente parte di un polittico diviso tra il Museo Bandini di Fiesole ed i Metropolitan Museo of Art di New York convive con opere di artisti contemporaneo come Mark Rothko e dove un Ritratto di Vescovo di Paolo Veneziano ¨¨ audacemente accostato a Mark Tobey e Barnett Newman.

Nell¡¯ottobre 2007 ¨¨ stata aperta a New York una nuova sede della galleria nella 24 east 80th street.

Tra le acquisizioni della galleria meritano essere menzionate la veduta di Venezia, il Canal Grande da Palazzo Flangini alla Chiesa di San Marcuola, di Giovanni Antonio Canal detto il Cataletto proveniente dalla prestigiosa collezione Wrightsman, ad oggi una delle opere pi¨´ importanti del maestro veneziano presenti sul mercato e due tavole di Beato Angelico provenienti dalla pala di San Marco a Firenze raffiguranti due santi domenicani.

E¡¯ presente alle pi¨´ prestigiose manifestazioni antiquarie in Europa e negli Stati Uniti, tra le quali meritano di essere ricordate il Tefaf - Maastricht, il The International Fine Art Fair - New York, la Biennale des Antiquaires ¨C Parigi e Palm Beach! Antique Fair ¨C Palm Beach, Biennale di Palazzo Corsini ¨C Firenze.

Consigliere della Federazione Italiana Mercanti d¡¯Arte ¨¨ membro dell¡¯Associazione Antiquaria d¡¯Italia e del Syndicat National des Antiquaires francese.

Fabrizio Moretti ha rapporti con istituzioni pubbliche e private. L¡¯ultimo in ordine di tempo ¨¨ l¡¯acquisto da parte della Galleria degli Uffizi della tavola raffigurante una Madonna col Bambino Benedicente del Maestro del Bigallo, oggi visibile al pubblico nella sala dei primitivi del museo fiorentino.

Nel tempo libero Fabrizio Moretti sconfina nel mondo dello spettacolo commentando i fatti pi¨´ rilevanti del mercato dell¡¯arte internazionale e non solo conducendo personalmente su Sky Class CNBC la rubrica d¡¯arte Masterpieces. Insieme a Romano Battaglia cura l¡¯edizione 2007 delle domeniche del Caff¨¨ della Versiliana con interventi sull¡¯arte e sulla cultura.

 GIUSEPPE URSI

Chi l¡¯ha conosciuto ricorda il suo carattere schivo, ma anche una grandissima umanit¨¤ - cos¨¬ l¡¯assessore provinciale alla cultura Emanuela Caroti descrive Giuseppe Ursi ¨C un maestro di straordinaria capacit¨¤ espressiva cui la citt¨¤ di Foiano dedica giustamente un appuntamento culturale importante, un segno di riconoscenza per quello che l¡¯artista ha prodotto e per tutto ci¨° che ha lasciato con il suo insegnamento¡±. La mostra dedicata al maestro Ursi sar¨¤ inaugurata domenica prossima alle ore 10 a Foiano negli spazi espositivi di Via Solferino e rester¨¤ aperta fino al 9 dicembre. La mostra prevede la documentazione dell¡¯intero percorso artistico del maestro con la riproduzione in pannelli delle opere pi¨´ grandi, impossibili da trasportare e l¡¯esposizione di disegni autografi, piccole opere in ceramica, pittura su carta, tela, legno, incisioni su legno, bassorilievi su marmo e legno rintracciate in numerose collezioni private che coprono un arco cronologico dagli anni Cinquanta agli anni Ottanta. Vengono anche esposte opere pi¨´ grandi (Crocifisso delle Poggiola, Madonna addolorata di Foiano) su concessione della Diocesi di Arezzo, ma anche foto e cataloghi d¡¯epoca delle esposizioni cui l¡¯artista ha partecipato ed oggetti non firmati, ma ancora riconoscibili da chi lo conobbe in vita. In sostanza l¡¯intero ¡°corpus¡± dell¡¯opera di Ursi come ¨¨ stato ricostruito attraverso una lunga ricerca archivistica e con la fattiva collaborazione dei familiari e di quanti lo conobbero. Organizzata dall¡¯Assessorato alla Cultura e turismo del Comune di Foiano della Chiana con la collaborazione della Soprintendenza aretina, la mostra ha il patrocinio della Regione Toscana, della Diocesi di Arezzo Cortona e Sansepolcro, della Provincia di Arezzo, dell¡¯Ufficio scolastico provinciale, della Camera di Commercio, dei Comuni di Castiglion Fiorentino, Monza e Pavia. ¡°Tanti soggetti rendono bene l¡¯idea dell¡¯apprezzamento e della diffusione delle opere del maestro ¨C ha spiegato Marcello Fatucchi, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Foiano della Chiana ¨C e questo evento da risalto al programma di riqualificazione culturale e turistica che abbiamo attivato per il nostro territorio. Ursi fu un vero e proprio amante dell¡¯arte: attraverso le sue opere possiamo ripercorrere l¡¯evoluzione artistica dagli anni ¡¯30 fino al ¡¯70.¡± Aspetto saliente della mostra ¨¨ il ricordo di Ursi come insegnante e maestro. Avendo insegnato per molti anni plastica e incisione presso l¡¯Istituto professionale Pacinotti di Foiano Della Chiana, il maestro ha lasciato nel territorio aretino un grande insegnamento ed alcuni suoi allievi operano tuttora come artisti. Cos¨¬, a corollario dell¡¯iniziativa, alcuni tra questi allievi espongono le proprie opere: Adriana Braconi maioliche dipinte, Carlo Badii opere di oreficeria e scultura, Idrio Calvani e Francesco Conti sculture in legno, Mario Sbardellati alcuni altorilievi in legno, Enzo Scatragli sculture in bronzo e pietra. Il catalogo della mostra raccoglie i contributi di Paola Refice della Soprintendenza ai beni artistici, di Solaro Corsi gi¨¤ insegnante presso l¡¯Istituto Pacinotti di Foiano Della Chiana e Lucio Gnalducci professore di disegno e curatore dell¡¯allestimento espositivo. La ricostruzione delle vicende artistiche ed umane, inserite in un inquadramento generale di grande respiro, ¨¨ invece curata da Giuseppe Alpini, presidente della Commissione cultura della Provincia di Arezzo. Dopo le opere del maestro ed una piccola sezione dedicata agli allievi il catalogo presenta, nella parte finale, la trascrizione del ¡®Diario della prigionia¡¯, ancora a cura di Giuseppe Alpini. In pochi appunti emergono gli anni (1943-1944) che furono probabilmente i pi¨´ difficili dell¡¯esperienza umana ed artistica del maestro.

 


Area riservata
  

  

Accedi alla webmail
INDIRIZZO:
Piazza Cavour n. 1 52045 Foiano della Chiana Arezzo - Italy

PEC