Completamento Restauro Fondo del Furia

In fase di completamento il restauro del Fondo fotografico di Furio del Furia grazie ad un cofinanziamento della Regione Toscana e dell'Amministrazione comunale.

Data:
13 Maggio 2020

In fase di completamento il restauro del Fondo fotografico di Furio del Furia grazie ad un cofinanziamento della Regione Toscana e dell’Amministrazione comunale.

 

Sono in corso i lavori di completamento del restauro conservativo dell’Archivio Furio Del Furia, grazie ad un cofinanziamento della Regione Toscana nell’ambito di un bando finalizzato al cofinanziamento di progetti di conservazione e restauro di beni librari e archivistici degli enti locali. Il progetto approvato con decreto dirigenziale n. 6069 (16.12.2013) per un importo complessivo di quindicimila euro (di cui tremila a carico del Comune) interessa il nucleo originario di proprietà del Comune di Foiano della Chiana, per un totale di 1795 unità archivistiche (numeri dal 2306 al 4676) costituito principalmente da lastre fotografiche in vetro emulsionate alla gelatina di diversi formati e comprensivo del ricondizionamento delle singole unità in buste specifiche di materiale da restauro.
L’intervento completa il restauro del nucleo originario e più cospicuo della Fototeca comunale, costituito dalle quattromilacinquecento immagini realizzate da Furio del Furia di Foiano della Chiana (1876-1932). L’Archivio documenta, tra il secondo ed il quarto decennio del Ventesimo secolo, la comunità del più importante centro della Valdichiana con immagini che nel loro complesso rappresentano la provincia rurale italiana tra le due guerre, il momento cruciale del decollo industriale e gli anni del cosiddetto biennio rosso dominato dalle prime lotte contadine, gli anni dell'avvento e dell'affermazione del Fascismo. Come fonte storica, viene documentata l'economia mezzadrile e semifeudale in crisi e gli stimoli alla trasformazione ed alla ristrutturazione produttiva che trovano rispondenza anche a livello politico e sociale (1910-1932).
L’organica campagna di restauro conservativo sostenuta direttamente dall’Amministrazione comunale a partire dal 2005 in collaborazione con il Centro Interdipartimentale di Studi sui Beni Librari e Archivistici dell’Università di Siena, e successivamente (dal 2008) affidata ai restauratori di Tekne restauro di Arezzo, raggiunge un importante traguardo. Contestualmente agli interventi di restauro il personale dell’Ufficio procede alla verifica ed aggiornamento dell’elenco di consistenza informatizzato della Fototeca indispensabile alla massima fruizione del fondo per ricercatori, appassionati e cittadini.

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 13 Maggio 2020